Arrivederci….

…e dopo l’abbraccio, dirti “buon viaggio”, e farlo con un nodo alla gola e lasciarti andare via senza dirti in fondo tutto quello che vorrei ma non saprei erpimere! Abbiamo condiviso momenti belli, risate spensierate e momenti tristi, grigi quando non neri… Lacrime amare versate e la coscienza di dover essere superiori agli eventi, a quanto la vita talvolta bastardamente continua a leggere…

Amico/a mio ti scrivo…

Amico/a mio ti scrivo… Mi dispiace farlo tardivamente, con te come con tutte quelle persone con cui vorrei avere dei contatti e non riesco a mantenerli. Che buffo! In un’epoca in cui siamo perennemente e facilmente in contatto, ecco a scusa del secolo! Non riesco! In realtà, credo, che se si volesse, ci si terrebbe in contatto… Forse non c’è continua a leggere…

Vivere a testa bassa…

Accidenti è proprio così! Viviamo a testa bassa! Questa è una generazione che in futuro avrà un sacco di problemi di cervicale… Incontri più persone intente a guardare il loro cellulare che ad essere attente a dove mettono i piedi! Appena possibile passiamo la vita a vedere se ci sono notifiche, se ci sono aggiornamenti, se il tal giochino che continua a leggere…

Civili noi? (ma davvero?)

ATTENZIONE: QUESTO POST NUOCE GRAVEMENTE ALL’INTELLIGENZA DI CHI LO LEGGE COMPLETAMENTE! Prima di tutto…vogliamo regolamentare i rapporti fra le persone, ma forse prima non è il caso di chiedere se siamo realmente esseri “civili” in grado di farlo? In questi giorni si accende la discussione sulle “unioni civili”… La nota enciclopedia online Wikipedia riporta in tal voce: “Si definiscono unioni continua a leggere…

Fabio Concato – Gigi

Era il tempo in cui cominciavo a sentire musica ascoltavo un signore che aveva una voce cosi’ non capivo che lingua parlasse ma mi era simpatica e riempiva la stanza di note e di poesia tu eri li’ con me che cercavi d’insegnarmela ml dicevi hai le mani ancora piccole ma che accordi complicati il Sud America certo che a continua a leggere…

Costa poco … (il buongiorno)

Costa davvero poco il buongiorno… Un filo di voce, un piccolo attimo, una gentilezza che può aiutare a ingentilire la giornata anche pesante di un’altra persona…. Credo che oltre a essere n gesto gentile e carino, aiuti a predisporre al meglio anche le altre persone… E’ un piccolo gesto che può risollevare le sorti della giornata a volte! Ieri, per continua a leggere…

Tienimi la mano

“…stammi più vicino e tienimi la mano…” così Fabio Concato in una sua canzone. In quante occasioni compiamo questo gesto? Tantissime! Da bambini, quando ancora claudicanti, ci tengono per mano per evitare di schiantarsi per terra…, quando si stà stretti per paura di perdersi nella massa di persone, quando ci si accompagna in un gesto di affetto e di vicinanza, continua a leggere…

Chiuso per sempre…

…ed è triste passare di lì e vedere la serranda abbassata e non dire più buongiorno. Un altro negozio in centro ad Aosta ha chiuso per sempre la sua serranda… Molteplici le ragioni che hanno portato a questa scelta. Anche quando si proponevano prodotti con lo sconto del 30% non si aveva l’attenzione della clientela… Da qui la decisione, amara, continua a leggere…

Dal camminare al volare…

Nuovamente sera. Nuovamente qui da solo. Oggi so che sarete in tanti/tante… fra coloro che mi hanno voluto bene, fra coloro che hanno saputo, fra chi ci sarà con il pensiero e con il cuore e chi semplicemente per la curiosità dell’esserci. Non ha importanza quanti/e sarete… Sarà importante che siate presenti nel tempo… che il bell’abbraccio e saluto che volete continua a leggere…

Ciao! Io ero Pietro…

…è tardi e qui, in questa stanza in cui sono, mi sento solo. Dopo tutto il via vai di oggi sono un pò stanco… E’ stata una giornata pesante oggi.. E’ iniziata prestissimo e onestamente non sono in piena forma… perdonatemi… Io ero Pietro, quello che quando ti vedeva ti mandava i bacini con la mano con dei sorrisi grandi continua a leggere…

Ciao Livio

   …salutavo così Livio Forma quando ci si incontrava per le vie di Aosta, essendo lui un abitante della città. Lo facevo da quando ho avuto l’onore di conoscerlo e intervistarlo oltre che averlo come compagno di viaggio per le tre edizioni del “giro ciclistico della Valle d’Aosta”, di cui era un profondo estimatore. Sempre modesto è un gran Signore, continua a leggere…

Come impronte nella neve…

Parzialmente lunedì è passato… Oggi (fin qui) gradevoli sorprese… Ho con piacere rivisto persone che da tempo non vedevo. Spesso mi chiedo se il nostro passaggio terreno, se la vita, sia un po come una impronta lasciata sulla sabbia o sulla neve… Mi chiedo se si riesce, nel lasciare un segno del nostro passaggio, a rendere indelebile o gradevole il continua a leggere…

…ora corre in verdi prati!

Ha finito di saltare gli ostacoli terreni per solcare e percorrere nuove sfide. Ricorderei è saluterei così un altro pezzo della mia infanzia che si infrange contro l’inevitabile scorrere del tempo. Pietro Mennea è mancato ai suoi cari e a tutti coloro che, senza polemica alcuna ma con profondo rispetto, lo hanno amato per i gesti atletici e per ciò continua a leggere…