Pochemuchka

Pochemuchka è un termine che esiste solo nella lingua russa e si usa di solito per i bambini che chiedono spesso “perché”.  Credo che sarà una delle parole centrali e più utilizzate nel 2020. Quante volte ci chiediamo il perché di quanto avviene attorno a noi o ci interroghiamo su cose, situazioni, concetti, e miriadi di altri interrogativi vari, ponendoci continua a leggere…

Miei cari puristi…

Non è la prima volta che mi capita di avere animate, ma pur sempre rispettose, discussioni, con puristi della lingua italiana… In primis mi si rimprovera di utilizzare in maniera smodata ed esagerata i tre puntini di sospensione… (appunto) Per me, se provate a leggere quanto provo a scrivere, hanno valore di pausa allungata, volutamente allungata, come se quanto scritto continua a leggere…

Ti leggo e ti scrivo :) [Grazie]

Buonasera Marco, lo leggo il tuo blog, quasi tutti i giorni.Mi piace quello che leggo, e ti faccio i complimenti. Hai fatto una domanda sulla tema di morte o vita, quando cominceremo a parlare con i giovani? Mi e venuto spontaneo dirti, questi giovani chi li ha educati, o fatti, di reagire in maniera così negativa davanti alla depressione di continua a leggere…

C’è modo e modo…(vaffanculo!)

C’è modo e modo di dire le cose… Esistono metodi, sinonimi e similari che permettono, specie in una lingua ricca come la nostra, di spaziare nella forma, senza storpiare il significato dei concetti e dei dati di fatto. Ben lungi da me pensare di insegnare a determinati gatti ad arrampicare…(specie se appartengono a quelle specie che sanno sfruttare bene le continua a leggere…

Amici di penna

“Caro amico ti scrivo, cosi mi distraggo un pò…e siccome sei molto lontano, più forte ti scriverò…da quando sei partito c’è una grossa novità..l’anno vecchio è finito ormai ma qualcosa ancora qui non và…” Sicuramente lo riconoscete…. è l’incipit di una stupenda canzone di Lucio Dalla. Quando cantò questa canzone, la prima volta, di internet se ne parlava per scopi continua a leggere…

Caro Donald Trump gli scrivono…

In una data importante, arriva la notizia di una bimba di sette anni che su Twitter ha raccontato la distruzione di Aleppo. Tweet che hanno da subito catturato l’attenzione del mondo occidentale. Ieri la bimba ha scritto una lettera aperta al presidente degli Stati Uniti Donald Trump, poi consegnata alla Bbc, affinché intervenga per aiutare i bambini siriani. E’ forte come continua a leggere…

Piccoli miracoli

Da alcuni giorni non scrivo… A dirmelo siete fortunatamente voi che mi seguite e a cui devo dire grazie. Mi ha piacevolmente stupito che una persona che conosco, che vedo tutte le mattine mi abbia chiesto: “Ehi ma è tutto ok? Perchè sono un paio di giorni che non scrivi…”… Vero! Per me scrivere è non solo terapeutico ma anche continua a leggere…

Pazienza…

…una dote che spesso mi dimentico di possedere e a cui invece dovrei ricorrere moltissime volte… Definizione del termine: pazienza sostantivo femminile Disposizione, abituale od occasionale, alla moderazione, alla tolleranza e alla sopportazione più o meno rassegnata, spec. nell’ambito dei rapporti umani e sociali: aspettare con p.; mettere a dura prova la p. altrui; ci vorrebbe la p. di Giobbe, continua a leggere…

Giusto due righe…

 Oggi è una bella giornata soleggiata e calda…. Torno dopo un lungo periodo di silenzio travagliato. A volte il silenzio serve più di tante parole, a volte genera solo una profonda solitudine oppure è spunto di crescita e di profonde riflessioni.  Credo di essere stato abbastanza in silenzio. Ora ho voglia nuovamente di tornare a scrivere e cercherò di continua a leggere…