Ciccióne

Per la lingua italiana il termine ciccióne corrisponde all’appellativo di una persona molto grassa. In realtà esistono anche altri modi per ciccióne, senza però modificarne il significato. Alcuni esempi?  barile, (di uso familiare); grassone; lardone, (di uso familiare); pancione; obeso oppure trippone (inteso in maniera scherzosa). Di certo le persone atletiche, quelle per intenderci che si prendono cura del proprio continua a leggere…

Ciccioni vs Ignoranti

Ciccioni vs Ignoranti. Facilmente etichettabili le persone che appartengono alle due categorie. Per la prima, inevitabile, l’aspetto fisico, per i secondi, forse meno evidente a un primo esame superficiale, quanto producono… Un ciccione, sia esso per volontà, per costituzione, per malattia o per conformazione fisica o altri innumerevoli fattori, è inevitabilmente cosciente di quello che è. Sa perfettamente del suo continua a leggere…

Vita o morte?

Dico…stiamo scherzando vero? No! Assolutamente no, sfortunatamente è tutto reale, maledettamente vero. Alla domanda posta sul social network Instagram, da parte di una sedicenne,  “E’ molto importante. Aiutami a scegliere D/L” dove D/L stava per Morte/Vita, l’esito della risposta è risultata fatale per la giovane. Il 69% degli intervistati avrebbe scelto ‘D’, spingendo così la giovane a farla finita. La continua a leggere…

E tu per cosa stai male?

Sembra una domanda stupida, in realtà non lo è. A te cosa ti fa star male? Personalmente potrei rispondere il comportamento di alcune persone, specie quelle a cui tengo di più… Indifferenza, mancato dialogo, parole e paroloni appartengono alla categoria di fendenti che sanno far male e ferire anche senza lasciare alcun segno tangibile. A tutti gli effetti non si continua a leggere…

Pecora? No grazie!

Passerò per insensibile, per antipatico, controcorrente (quello sempre) o per colui a cui non frega nulla quanto accaduto…Non sbagliate a trarre deduzioni che non corrispondono al vero…Semplicemente non intendo essere un pecorone o una persona di poca originalità o personalità. Quando avvengono tragedie, come quella di Genova e la caduta di metri e metri di viadotto, tutti quanti noi, nessuno continua a leggere…

No sulle fermate! (Dai!)

Sfogo incredibile! Persona che si ferma con la propria vettura sul fondo della fermata del bus…. (con persona anziana e con borse in attesa dell’autobus in fermata…) Con massima calma ed educazione faccio presente che davanti a se ha un parcheggio completamente libero e potrebbe utilizzarlo perché, qualora non se ne fosse accorto, si è parcheggiato sulla fermata del bus… continua a leggere…

Quei giorni che…

A volte bastano anche solo alcune note per farti venire un nodo in gola e allora lì ti ricordi il vero valore di quei momenti… Quanti sorrisi, quante risate mancate, quante occasioni felici venute meno… quanto tempo perso che poteva essere vissuto in maniera diversa? Brutta bestia la sensibilità… segno di debolezza, di fragilità… ti espone bastardamente in un mondo continua a leggere…

Una ciotola di sensibilità

Fa piacere, specie in questi giorni in cui il caldo picchia sopra le teste dei cittadini locali e dei tanti ospiti giunti per le vacanze, che vi siano dei commercianti che non solo nelle principali vie della città di Aosta, scelgono di offrire, sull’uscio del loro esercizio, una ciotola di acqua per quei quadrupedi che si presentano accompagnati dai propri continua a leggere…

#fertilityday (il ritorno…)

… a voler pensar male viene da chiedersi:” e se tutto fosse stato fatto per farsi della gratuita pubblicità?” Pensateci bene un attimo… Chi di voi sapeva dell’esistenza di questa iniziativa? Credo ben pochi se non i soli addetti ai lavori e/o persone interessate… Non si era preoccupato nessuno/a di considerare questa idea  e di promuoverla… a voler pensar male, continua a leggere…

Con i suoi occhi…

Con i suoi occhi ha visto cose che nessun’altro bambino alla sua età ha mai vissuto o nemmeno immaginato… I suoi occhi hanno visto le foreste ghiacciate e la paura di non riuscire a farcela… I suoi occhi hanno pianto davanti a una fredda rete metallica, attorniati da mille e mille altre persone che disperate, cercavano semplicemente un’opportunità di vita… continua a leggere…

Indifferenza idrogenata

    Notizia di apertura dei giornali e telegiornali di ieri è stata l’ennesimo test con un ordigno devastante che ha causato un terremoto non indifferente… L’indifferenza, o poco ci manca, c’è stata ed è a dir poco imbarazzante… Magari ci/vi scandalizzate se vedete un viso triste, un animale maltrattato (che sono meritevoli di attenzioni ci mancherebbe dire il contrario! Non continua a leggere…

Puttana

Strano come titolo vero? Eppure fà ancor più male sentirselo dire, e la cosa è amplificata, specie se si appartiene alle persone sensibili. Apparentemente è una semplice parola, magari insignificante… Lo può essere per chi non comprende o conosce la nostra lingua o non ne conosce coscientemente il significato… Assume invece un valore e un significato tremendo, specie se pronunciato continua a leggere…

Emozioni (grazie!)

Rimango sempre stupito quando ricevo commenti per quanto scrivo e mi nasce spontaneamente specie se ne rimango personalmente colpito. E’ una maniera per me di fissare nella memoria e trasferirla in parole di ricordi e emozioni che poi rischiano di sbiadire con il passare del tempo… In riferimento a quanto scritto con l’intervento “Rimangono poche briciole..” ricevo e pubblico cosa mi continua a leggere…

Di serie A e B…

In questo periodo ci si accanisce per cercare di onorare la morte di un leone ucciso in maniera ambigua da un cacciatore senza scrupoli… Ciò che più dimostra una sensibilità che segue la moda è il mobilitarsi della rete per questo particolare leone senza tener conto che ogni giorno, sempre per la stessa scaltrezza e mancanza di rispetto per la continua a leggere…

Skateboard e commenti…

Onorato di cotanta riflessione, ricevo e rendo pubblico, con grande piacere, un commento arrivato, sul quale magari soffermarsi… Solitamente non lo faccio ma essendo un commento “ricco” di spunti di riflessione e articolato lo sottopongo alla vostra attenzione… Ciao Marco. Ho letto il tuo scritto!… cosa dire… è vero!… quando salgo ad Aosta e vedo quei Ragazzi che si lanciano continua a leggere…