Con i suoi occhi…

Con i suoi occhi ha visto cose che nessun’altro bambino alla sua età ha mai vissuto o nemmeno immaginato… I suoi occhi hanno visto le foreste ghiacciate e la paura di non riuscire a farcela… I suoi occhi hanno pianto davanti a una fredda rete metallica, attorniati da mille e mille altre persone che disperate, cercavano semplicemente un’opportunità di vita… continua a leggere…

Perdite (di vario tipo…)

Contro lettera per Babbo Natale…. Manca meno di una settimana al Natale, eppure, fra la gente che corre per le ultime spese, chi si preoccupa di organizzarsi per trascorrerlo in lieta compagnia, ci sono un sacco di persone che hanno perso tante cose… Un pò come se Babbo Natale avesse perso i pacchi regalo da consegnare lungo al suo tragitto, continua a leggere…

Sguardi

   Se tu guardi bene attorno, a quest’ora del giorno, puoi notare sguardi di ogni tipo… Dal l’anziano sorridente, al ragazzo strafottente, la tristezza nullatenente, il piagnisteo del poppante…. La fierezza del tenente, l’indifferenza della badante, l’occhio attento del poeta, quello sperso del beota…. Sono tanti gli sguardi che si incontrano a quest’ora… Io amo perdermi nel tuo ogni volta continua a leggere…

Il cammino interrotto…

…dopo una stagione passata a compiere i primi passi trotterellanti… ecco l’autunno… preannuncio d’inverno. Dalla posizione privilegiata in cui mi trovo, vi osservo… Vi guardo e mi chiedo fra me e me quanto tempo ci vorrà per farvi passare questa sbornia di dolore… Cadono le foglie dagli alberi per lasciarsi nudi di ogni forma di vita evidente agli occhi superficiali continua a leggere…

Che spettacolo…

Semplicemente buongiorno! Aprire la finestra e poter osservare una bellezza simile. Lo spettacolo gratuito di una natura che si sveglia dopo una notte che cede il passo al nuovo giorno. L’arcobaleno di colori che passano rapidamente dal nero della notte alle varie sfumature di blu per poi splendere nel bianco della luce anticamera di arrivo del Sole… Una bellezza che continua a leggere…

Sguardi su Aosta

La bellezza di una città la si cattura, a volte, all’improvviso… Capita, mentre la attraversi di fretta per andare a prendere il bus, di sollevare lo sguardo e di immaginare uno scatto, un fermo immagine che ti incuriosisce, che ti affascina e attira la tua attenzione…è un attimo! Così sfili dalla tasca il telefono e scatti una foto. In quel continua a leggere…

Sotto lo stesso cielo

   Posto questo cielo perché oggi, rientrando a casa, ho pensato a quante persone hanno rivolto per alcuni istanti lo sguardo a questa immagine… Quanti avranno avuto una visione diversa dello stesso guardandolo da una posizione differente… Questo mi porta a riflettere a quante volte le stesse cose, viste da postazioni o posizioni diverse possono avere una visione ed un continua a leggere…

Quale parte di te…

Quale parte di te, donna, rappresenta la tua femminilità? Sembra una domanda banale, ma non lo è. Non c’è niente di più destabilizzante per una donna che dover scegliere una parte del suo corpo e in essa identificarne la propria femminilità. Ne parla anche l’Huffington Post che riporta in un articolo: “Il mio corpo con tutti i suoi difetti adesso continua a leggere…

Prime luci del mattino…

Sono le prime luci del mattino.. Sono quelle che trasmettono vibrazioni, diverse tonalità di emozioni… Sanno incidere nell’umore e far vivere la giornata in modo migliore… Regalano un sorriso, scaldano con i primi raggi il tuo viso… Sono le prime luci del mattino… Immagini di cui l’anima non può fare a meno… Fotografie con cui l’animo si sveglia sereno… I continua a leggere…

Non ero in cima

   …a una montagna ma mi sono goduta il panorama” Questo mi ha scritto chi mi ha mandato questa foto, condividendo l’emozione dello scatto e il piacere di osservare… Ogni tanto ci farebbe bene fermarci a osservare quanto di bello è sorprendente ci viene offerto dalla natura… La maniera migliore per dare una sana boccata d’aria a giornate magari pesanti continua a leggere…

Puoi amarmi comunque?

Si fa un gran parlare di famiglie, di differenze e si vuole necessariamente catalogare tutto, i modi di dire, di vivere, i sentimenti, le emozioni e si vuole costringere le persone a vivere secondo canoni prestabiliti, come se si dovesse forzatamente essere felici seguendo delle imposizioni che vengono dalla società e non dai sentimenti o da ciò che si prova… continua a leggere…

Giornata grigia

Osservo il cielo, lo guardo dai tuoi occhi lo vedo grigio senza luci, ma tu lo sai che tanto mi piaci? L’azzurro del cielo anima le tue pupille le contornano il tuo sorriso e sono ancor più belle Le guance rosse, rosea la tua pelle giornate cupe, serate di stelle… Osservo il cielo, lo guardo dai tuoi occhi… Cadente una continua a leggere…

a disagio…

Quante possono essere le situazioni che ci mettono a disagio, o ci fanno sentire a disagio per quello che proviamo, per quello che sentiamo o che viviamo direttamente in prima persona oppure ci viene raccontato? Credo tantissime…più di quello che ci si possa immaginare, sebbene siamo poco portati a parlarne in quanto, in parte, ce ne vergogniamo…perchè spesso disagio e continua a leggere…

Il fine settimana Mc papà…

La tristezza del venerdì e dei fine settimana, è notare la consolazione di quei genitori separati che portano la propria prole al Mc. Non me ne abbiano a male coloro che lo fanno ma sono sempre più le persone che ricorrono a questa sorta di inspiegabile quanto tacito punto comune di incontro in cui i genitori scelgono di effettuare, davanti continua a leggere…

Aosta dall’alto

Vedere Aosta (@comunediaosta) dall’alto è decisamente particolare… Ho avuto il privilegio, in questi giorni, di salire sul tetto del Comune (per questioni lavorative) e devo dire che rivolgendo lo sguardo al basso o al panorama, si rimane come rapiti per alcuni istanti… È come essere a mezz’aria e poter quindi osservare piazza Chanoux e tutto il suo mini-mondo dall’alto… Come continua a leggere…