I sempreverdi…

   Nelle stagioni cambiano i colori, con il tempo le persone i loro umori… Penso a quei freddi di plastica fiori… Quando l’inverno arriverà anche fuori, saranno gli unici a mantener vivi quei ricordi… Tornerà allora la primavera…e dopo di lei ancora una, è una ancora…. Resterà sempre ,sebbene il tempo scolora, quel ricordo di allora…. Torneranno i raggi del continua a leggere…

Inside – Out

Emozioni. Il nostro sale della vita. Ricordi. Il nostro bagaglio di esperienze, gradevoli o meno… Il film, a marchio Disney, è uno spaccato di una undicenne e di ciò che nella sua testa viene vissuto e provato a seguito di un trasloco, proprio nella fase più delicata della sua vita, che porta la ragazzina a perdere dei valori fondamentali… Il continua a leggere…

La lenta strada del declino

Sarà il periodo, sarò metereopatico, sarà l’età…in questi giorni ho a che fare con la lenta ma inesorabile presa di coscienza dell’esistenza della strada del declino (e mi va stretta…molto stretta)…. Sono sempre stato un ribelle, credo di esserlo tutt’ora ma davanti a certe cose c’è poco da fare… I segnali sono evidenti e rapidi e questi minano tremendamente l’umore continua a leggere…

Vibranti ricordi…

…che tornano quando penso ai vinili, alla vita trascorsa davanti a un microfono…. Spesso mi chiedo se l’attività che amo, e che ancora per ora posso fare, seppur ai margini di palinsesto, mi veda in piena forma nel farla… Dal 1987, anno in cui mi sono avvicinato spudoratamente all’universo delle emittenti radiofoniche, di cose ne sono cambiate parecchie… Sono tante continua a leggere…

Tienimi la mano

“…stammi più vicino e tienimi la mano…” così Fabio Concato in una sua canzone. In quante occasioni compiamo questo gesto? Tantissime! Da bambini, quando ancora claudicanti, ci tengono per mano per evitare di schiantarsi per terra…, quando si stà stretti per paura di perdersi nella massa di persone, quando ci si accompagna in un gesto di affetto e di vicinanza, continua a leggere…

Chiuso per sempre…

…ed è triste passare di lì e vedere la serranda abbassata e non dire più buongiorno. Un altro negozio in centro ad Aosta ha chiuso per sempre la sua serranda… Molteplici le ragioni che hanno portato a questa scelta. Anche quando si proponevano prodotti con lo sconto del 30% non si aveva l’attenzione della clientela… Da qui la decisione, amara, continua a leggere…

Puoi amarmi comunque?

Si fa un gran parlare di famiglie, di differenze e si vuole necessariamente catalogare tutto, i modi di dire, di vivere, i sentimenti, le emozioni e si vuole costringere le persone a vivere secondo canoni prestabiliti, come se si dovesse forzatamente essere felici seguendo delle imposizioni che vengono dalla società e non dai sentimenti o da ciò che si prova… continua a leggere…

Auguri Mister Sorriso

   Si chiama Patch Adams ed è l’uomo che ha fatto si che il sorriso potesse essere riconosciuto come terapia di supporto negli ospedali… Alleviare i pensieri grigi delle persone malate portando loro un sorriso, è come soffiare via le nuvole e far comparire un variopinto e speranzoso arcobaleno… Quando pensiamo a quest’uomo siamo portati a ricordare più la sua continua a leggere…

Quelle giornate un pò così

…sono le giornate in cui verso l’imbrunire il vento soffia fra i rami nuovi degli alberi…fra le frasche e l’erba alta ancora da tagliare, fra il cicalio dei grilli chiaccheroni e l’imbrunire del Sole che scendendo lentamente scolorisce e quasi vergognandosi, assume colorazioni dal rosa al rosso sino al quasi viola prima di annegare nel profilo delle montagne che ne continua a leggere…

Skateboard e commenti…

Onorato di cotanta riflessione, ricevo e rendo pubblico, con grande piacere, un commento arrivato, sul quale magari soffermarsi… Solitamente non lo faccio ma essendo un commento “ricco” di spunti di riflessione e articolato lo sottopongo alla vostra attenzione… Ciao Marco. Ho letto il tuo scritto!… cosa dire… è vero!… quando salgo ad Aosta e vedo quei Ragazzi che si lanciano continua a leggere…

Dal camminare al volare…

Nuovamente sera. Nuovamente qui da solo. Oggi so che sarete in tanti/tante… fra coloro che mi hanno voluto bene, fra coloro che hanno saputo, fra chi ci sarà con il pensiero e con il cuore e chi semplicemente per la curiosità dell’esserci. Non ha importanza quanti/e sarete… Sarà importante che siate presenti nel tempo… che il bell’abbraccio e saluto che volete continua a leggere…

Ciao! Io ero Pietro…

…è tardi e qui, in questa stanza in cui sono, mi sento solo. Dopo tutto il via vai di oggi sono un pò stanco… E’ stata una giornata pesante oggi.. E’ iniziata prestissimo e onestamente non sono in piena forma… perdonatemi… Io ero Pietro, quello che quando ti vedeva ti mandava i bacini con la mano con dei sorrisi grandi continua a leggere…

Il fine settimana Mc papà…

La tristezza del venerdì e dei fine settimana, è notare la consolazione di quei genitori separati che portano la propria prole al Mc. Non me ne abbiano a male coloro che lo fanno ma sono sempre più le persone che ricorrono a questa sorta di inspiegabile quanto tacito punto comune di incontro in cui i genitori scelgono di effettuare, davanti continua a leggere…

Oggi no….

Capitano. Così all’improvviso. Sono le giornate no. Quelle in cui fatichi a soffocare le lacrime e non sai perchè… Capitano. Basta poco. Una parola colta male, l’essere particolarmente sensibili o comunque sentirsi (anche sbagliando) tirati/e in causa e quindi parte subito quel senso di magone…. Ed è interno, è come un invisibile pungo nello stomaco che soffoca le parole, soffoca continua a leggere…

Tutti sanno, pochi fanno e a tutti (o quasi) va bene…

Era giovedì 8 maggio 2014… 239 giorni sono trascorsi da allora…. e??? tante belle parole… discussioni… ore e ore di trattative e di estenuanti dibattiti… intanto è arrivato il 2015 e puntuale e inesorabile l’aumento del pedaggio autostradale…. e non si dica (sfacciatamente…) “eh ma noi non potevamo fare nulla per evitarlo….” oppure “…eh ma noi abbiamo solo il 49% continua a leggere…