…ti lascio con i tuoi gne gne…

Ogni giorno la stessa cosa… Ti svegli, vai a lavoro e ascolti la radio!

E’ inutile è la mia vita, il mio universo e questo non vuol dire che non si debbano sentire altre voci, altre persone anzi!

Fantastico quanto corroborante e decisamente di grinta, Walter Pizzulli, storica voce delle grandi radio, è riuscito a insinuare nelle mie mattine questa canzone, che ben si sposa con il nostro quotidiano….

Non per nulla , e dico… mica pizza e fichi…., di Giorgio Conte… Fratello di Paolo Conte.. (capito adesso?)

Ho scoperto questo artista grazie a Walter e alla sua simpatia e adesso, scusatemi, non riesco a fare a meno di questa canzone che ascolto in loop da giorni….

Quasi quasi la tengo come sottofondo anche in ufficio…. voi che ne dite?

Intanto vi posto il testo, il video e poi vi lascio con i vostri gne gne….

Ah! Grazie Walter! 😉

Giorgio Conte – Gne’gne

Io mi aspettavo, sai, da te
una risposta “comme il faut”
e invece niente, invece, no
un pugno in faccia era meglio, lo so

Io mi aspettavo, sai, da te
qualcosa in più, qualcosa che
Non fosse una banalità
Non fosse il solito scontato “bla bla”;
ti faccio i complimenti e
ti lascio con i tuoi “gnè gnè”

Avevi tutto per piacer
gambe sottili, un bel seder,
occhioni azzurri, quasi blu
un seno enorme, un viso d’angelo, tu
In ogni ambiente, un figuron
Sorrisi e invidie a profusion
“Ma che fortuna quello lì
portarsi a letto una stangona così …”
Ma la conversazione, ahimé!
Si riduceva a dei “gné gné”

Ti ho poi rivista alla TV
Dieci anni dopo, forse di più
Un calendario e sopra tu
solite pose, un cliché déjà vu:
“Posare nuda, ma perché?
E’ stato imbarazzante o no?
Ci dica i suoi progetti, e…
se all’orizzonte un fidanzato ora c’è…”

Una studiata pausa… e…
lo hai seppellito di “gnè gnè”

Lasciami la tua opinione :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: