Tour de Villa

Tour de VillaOggi ennesima passeggiata fra le bellezze della nostra Regione. Erano mesi che lo ammiravo dall’altra parte del fiume Dora e così, oggi, ho avuto per puro caso e fortuna, la possibilità di visitare dall’interno, il castello Tour de Villà posto nel comune di Gressan.
Vedere il cancello di ingresso aperto mi ha portato a entrare discretamente e così scattare alcune foto. Ho sentito delle voci e ho visto una persona chiedendo il permesso… La signora mi ha cortesemente detto che era una abitazione privata ma che non c’era alcun problema e quindi mi sono permesso di ammirare le bellezze che mi si presentavano con massima discrezione e piacere sia per gli occhi che per la vera e propria magia del luogo.
Tour de Villa
Ma passiamo alle note di storia.
Il castello,ha preso il nome dai Seigneurs de Villa au Gressan (o de La Tour de Villa) che lo fecero edificare intorno al 1191.

Della data di edificazione del castello, seppure sia certamente stato costruito intorno al  XII° secolo non si può essere sicuri. Secondo la storiografia, i La Tour de Villa lo lasciarono in eredità alla famiglia degli Aymonier e in seguitò passo ai Carrel.

Tour de VillaIl nome di tour des Pauvres gli deriva dalla proprietà successiva, la parrocchia di Saint Laurent di Aosta, che ne dispose nella casa dei poveri. Dopo un periodo di degrado, nel 1864 passò a tale Vincent Carlin che nel 1885 lo cedette al vescovo di Aosta che lo restaurò e lo trasformò nella propria residenza estiva.

Il castello, fino al 2011 privato e non visitabile, è stato trasformato in struttura ricettiva e ospita mostre temporanee; nel 2012 vi ha avuto sede parte degli eventi per la Festa della Cultura del Comune di Gressan.

Tour de VillaAll’interno, la torre è composta di tre piani, di cui uno occupato dal granaio in legno accessibile tramite una scala a chiocciola.

Il corpo residenziale rinascimentale, invece, ospita un salone monumentale per i ricevimenti, una cappella affrescata con dipinti dovuti agli Artari, una sala degli stemmi con la rappresentazione in successione degli stemmi dei Savoia e delle famiglie nobiliari valdostane.

Il castello della tour de Villa si ridusse a lungo a rudere. Durante l’abbandono si perse la parte nord-occidentale, oggi sostituita da un cortile. Durante un restauro fu rialzato e adornato di una nuova merlatura.

Tour de VillaLa struttura sorge su di una modesta roccia granitica sul dolce declivio che ospita anche il borgo, ad ovest della Côte de Gargantua, la morena laterale del ghiacciaio della conca di Pila alla fine dell’impluvio del torrente Gressan.

Posso dirvi, avendolo potuto ammirare in alcune sue aree, che merita assolutamente di essere visitato (avendone la possibilità).
E’ una struttura molto bella, ricca di storia, di fascino e di quell’aria che pur essendo presente ci porta assolutamente indietro nel tempo, senza doversi necessariamente calare nell’atmosfera con costumi dell’epoca.
Se capitate nei paraggi, approfittate a lasciare il vostro mezzo parcheggiato nei pressi e recatevi a visitare questa splendida residenza antica. Ne vale assolutamente la pena!

logo6Potete reperire ulteriori informazioni cliccando sul logo riportato qui a fianco, dove troverete tutte notizie e potrete ammirare ulteriori fotografie e scatti ufficiali.

Come sempre, buona vita e bella Valle bella gente!

Lasciami la tua opinione :)

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: