Vieni in Valle d’Aosta! [ma quanto mi costa?]

Vieni in Valle d’Aosta! [ma quanto mi costa?]

QUESTO POST PUO’ URTARE SENSIBILMENTE VALDOSTANI, TURISTI IGNARI E TUTTE QUELLE PERSONE CHE VIAGGIANO, PAGANO E NON FANNO PIU’ DI TANTO CASO….
RISCHIA DI LASCIARE INDIFFERENTI, COME DA TEMPO, COLORO CHE INVECE DOVREBBERO ADOPERARSI AL FINE DI MIGLIORARE L’ATTUALE SITUAZIONE.
SE NE SCONSIGLIA DUNQUE LA LETTURA, MA SE PROPRIO VOLETE FARVI DEL MALE, ALLORA ABBIATE IL CORAGGIO DI ANDARE FINO IN FONDO… E SE LO RITENETE UTILE, ANZICHE’ GATTINI E VIDEO DI DUBBIO GUSTO, CONDIVIDETE QUESTO SE NE AVETE RAGIONEVOLE CORAGGIO O MOTIVO…

Parto subito con il dire che le mie saranno riflessioni che nascono dalla consultazione di dati reperiti dal web.

La Valle d’Aosta, regione prettamente turistica, notoriamente raggiungibile esclusivamente via autostrada, ferrovia e raramente in via aerea (a meno che non siate particolari autorità o che approfittiate di voli da tratte ristrette e particolari) non può essere raggiungibile in altri modi.

Detto questo analizziamo i costi ad oggi, dei mezzi e delle vie maggiormente scelte, specialmente da ignari turisti che è bene che sappiano a cosa vanno incontro e questo non per fare una campagna a discapito di questa splendida regione, ma semplicemente perchè è giusto dire a osa si rischia di andare incontro.

Partiamo dal treno.

La tratta presa in esame è semplicemente Torino – Aosta.

Andiamo sul sito ufficiale TRENITALIA e inserisco stazione di partenza e di destinazione. Il costo del mio tragitto è € 9,45…. o così dovrebbe essere no?

Un caro amico, scrive sul social di aver preso il treno, che non prendeva da tempo (e non lo biasimo per questo) e di aver pagato una cifra ben differente e non solo…

Ecco il suo post:

Stupito di quanto letto gli chiedo se ha tenuto il biglietto e se può per cortesia mostrarmelo perchè mi sembra una cosa davvero strana e assurda…

Prontamente mi gira il biglietto che parla da solo in maniera assolutamente trasparente e indiscutibile…

Partenza TORINO arrivo AOSTA classe 2° costo 13,70 (per la cronaca utilizzabile il 27/11/18 non chissà quanto distante come data dalla simulazione del 13/12/2018)

Fermo restando che non mi pare vi siano stati aggiornamenti tariffari dal 27 novembre al 13 dicembre… la differenza di costo non è di poco… Sono esattamente 4,25 € di differenza ovvero più di un terzo di maggiorazione!

Ora capite che se un malcapitato turista vive la stessa avventura magari si ritrova, con diritto, di avere un certo giramento di zebedei?

Per assurdo simuliamo il ragionamento a carico di una famiglia composta da 4 persone.

Anzichè spendere 9,45 x 4 = 37,80 € si trova a spenderne 13,70 x 4 = 54,80 € con la differenza di ben 17,00 € … (vi sembra poco per una famiglia? e per un solo viaggio di andata? Pensate andata e ritorno)

Un centinaio di chilometri, percorsi in media dalle 2 alle 3 ore (quando va bene) e con il costo di oltre 3€ all’ora con circa 3 cambi in media da fare a viaggio.

Indubbiamente il numero 3 è ricorsivo, ma questo non significa certo che ci si faccia in tre per rendere più agevole, veloce ed efficiente il viaggio non solo di turisti ma anche di pendolari e studenti, o che si incentivi a sfruttare questo mezzo di trasporto con questi numeri, specie in un mondo in cui la velocità di spostamento è indubbiamente una richiesta essenziale ormai e non una lontana possibilità…

A ragione voi potrete dirmi che anzichè optare per il trasporto su rotaia, si può scegliere di muoversi in autonomo con la propria automobile con la ben più comoda e sempre cantierata autostrada… E avete anche ragione… forse…

Abbiamo delle tratte autostradali fra le più care in Italia… Senza tener conto dei costi aggiuntivi di cui non si parla come spesso capita per gli altri servizi…

Vorrei farvi soffermare sul tratto forse meno caro delle Autostrade chez nous…

Così si vede meglio e meglio si capisce.

112,9 Km al modico costo di 27,00  ovvero 0,22 € a Km…

Praticamente, avendo un tassametro al posto del contachilometri, vedremmo 0,22 € a ogni Km percorso, anche se in realtà il costo non è solo lì ma è ben superiore…

Calcoliamo il rimborso tenendo conto di percorrere con un’auto a benzina, supponiamo una Punto 1,2, la tratta indicata qui sopra….

Tenendo conto del rimborso chilometrico di 0,4165 a Km e moltiplicato per i 112,9 Km otteniamo una cifra di 47.02 € che aggiunti ai precedenti 27,00 portano il costo complessivo del nostro viaggio a: 74,02 €

Vuol dire che il costo complessivo reale è di 0,62 € a Km… Capite che non è di sicuro fra i più vantaggiosi non credete? E questo solo per un viaggio di andata… Provate a calcolare andata e ritorno e poi vedete!

Un viaggio di andata e ritorno (solo da Torino a Aosta, senza calcolare il tratto ben più caro di Aosta Courmayeur) costa a ogni automobilista (in media) 140€ (€uro più, euro meno…)
Esclusi i vari sconti di Telepass, varie ed eventuali… Qui si parla di turisti che entrano normalmente a un casello e ne escono ignari di ogni agevolazione e/o altro…

Allora proviamo a fare questo confronto… Torino Trento.

367,4 Km al costo di 34,20 € …. pari a 0.09 € a Km… fate un pò voi…

251,8 Km di differenza in più, vero ma con una differenza di prezzo di soli 7.20 €

Anche queste sono cose che chi guarda con attenzione, insieme a mille altri micro, macro fattori, portano a scegliere luoghi diversi dalla nostra splendida Regione….

Eppure tutto scorre, serenamente, senza che alcuna persona batta ciglio…

Fortuna che, a detta degli operatori e operatrici della società autostrade, interpellati per sapere, hanno comunicato che ad oggi, non hanno comunicazioni di futuri e classici aumenti di inizio anno nuovo…

Non ne hanno attualmente notizia, ma non si sa mai… meglio tenersi informati no? Anche perchè a dirla tutta, già così non è che sia poi così economica no?

Può darsi anche che io mi stia sbagliando e nel caso me ne scuso già fin d’ora, ma i dati che ho preso sono di dominio pubblico e facilmente consultabili dai siti web ufficiali.

Capite che tutto ciò non aiuta di certo tutto il settore che ne risente e che invece meriterebbe maggiore attenzione da parte di chi, specie in questo periodo, è fin troppo presto da ben altre preoccupazioni e pensieri?

Intanto lasciamo le cose così… Chi ne ha necessità, paga, e profumatamente… fino a che non si fa due calcoli…

Forse sarebbe il caso di fare qualcosa… non credete?

2 thoughts on “Vieni in Valle d’Aosta! [ma quanto mi costa?]

Lasciami la tua opinione :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: