Ho dei particolari ricordi sul cambio dell’ora.

Sono tutti ricordi che riguardano il passato (essendo ricordi…) e che mi portano alla memoria persone che non ci sono più.

Il ricordo più divertente e tenero vede protagonista mia nonna materna.

Quando si cambiava l’ora lei andava sempre un pò nel panico e tendeva, povera, a fare confusione con le operazioni da fare.

In una occasione in particolare si dovevano mandare le lancette indietro di un’ora e lei , al contrario di quanto si doveva fare, le mise avanti…

Il risultato era che anziché essere le 10 del mattino, per lei erano le 12 (10+1+1).

Candidamente a un certo punto della mattinata si informa su cosa e quando avremmo mangiato perché iniziava ad avere appetito…

In realtà era lei che aveva involontariamente cambiato fuso orario…

Tutto finisce con una sonora accorata risata e dell’imbarcazione che rapidamente scompare vedendola unirsi anche lei, mia nonna, alla nostra risata.

Cambierà l’ora ancora, e ogni volta che ricorrerà questa occasione il ricordo andrà a volare lì ba quella occasione…

Buon cambio d’ora a tutti!