Sbalorditivo, incredibile quanto davvero imbarazzante.

Ho dei vecchi ricordi e essendo io di una certa età, questi ricordi sono legati al medico di famiglia.

Una volta il medico di famiglia era quello che conosceva la storia medica della tua famiglia.

Nella mia vita, per diverse vicissitudini, mi sono trovato a cambiare diversi medici (anche perché cambiando località dove abitavo era indispensabile fare questo tipo di azione).

Bisogna pero anche capire che ci possono essere delle difficoltà ai cambi repentini e sopratutto senza conoscenze adeguate.

A differenza delle visite che vengono fatte quando ci si affida ad uno specialista.

Mi spiego: seppur non si conosca il medico ci si deve fidare appunto perché e uno specialista.

Il medico di famiglia dovrebbe in realtà essere un medico con il quale c’è un rapporto personale ma non solo ha conoscenza anche della storia medica tua di cui si deve peraltro occupare.

Cambiare medico, per alcune persone, può anche essere fonte di imbarazzo.

Ma andiamo con calma e raccontiamo i fatti seguendo i giusti passi temporali.

Capita dunque che il diciotto di ottobre vengono preparate delle lettere per avvisarci che il nostro medico sarebbe andato in pensione.

Queste lettere arrivano quasi 10 giorni dopo e al limite della scadenza perché il medico avrebbe terminato il suo operatività, come comunicatoci, con il primo del mese di novembre.

La cosa ancora più strana è che pochi giorni prima di questa comunicazione abbiamo avuto bisogno del medico e lo stesso non sia in alcun modo avvisato di questa sua decisione o di quanto sarebbe accaduto di lì a pochi giorni.

Imbarazzante è avere a disposizione una piattaforma che proprio in emergenza in situazioni di difficoltà non permette in alcun modo di operare come dovrebbe.

Allora ti armi di santa e infinita pazienza e provi finona 53 vokte a telefonare ai numerina disposizione.

Cerchi di tilizzare altri mezzi e riuscire anche a capire come risolvere il problema per non rimanere senza un’assistenza medica laddove tu ne abbia necessità o bisogno in caso di emergenza.

Accedi al portale indicato e ti imbatti in questa comunicazione…

Partono quindi una selva di telefonate ed email soprattutto per cercare di capire a quale medico a fidarsi nel momento in cui si deve scegliere in pochissimo tempo e senza avere neanche le conoscenze necessarie per poterlo fare affidandosi così un po’ alla cieca a ad una scelta che si spera essere fortunata.

Non me ne voglia nessuno ma in realtà alla scelta di un medico non dovrebbe avvenire per una questione di fortuna ma bensì di coscienza ma anche di fiducia perché un medico di famiglia deve essere un medico di fiducia.

Voi vi affiderei a delle persone per “sentito dire” affidando a queste il bene della vostra salute personale?

Perché, parliamoci chiaro, é di questo che si tratta…

Capitemi l’imbarazzo è anche quello del è dire al medico tutto quanto bene o male e ti è capitato nell’arco della vita.

Fortunatamente c’è anche una fascicolo sanitario che aiuta ma un conto è avere una storia con una persona è un conte invece raccontargliela.

In effetti abbiamo avuto un periodo intenso dove anche la carenza di medici si è fatta sentire.

Ci sono delle località che sono conciate peggio al pubto da non avere una assistenza adeguata.

Comunque tutto è bene quel che finisce bene .

Siamo riusciti anche a scegliere ad avere una medico in tempi per decisamente è rapidi anche se appunto non abbiamo ancora neanche avuto l’occasione di poterci parlare.

Bisognerà presentarsi e fare tutto ciò che è necessario per poter riprendere quanto è stato troncato in maniera improvvisa certo non è facile.

Ma d’altronde di necessità virtù.

Bisogna accettare quanto capita e fare buon viso a cattivo gioco.

Certo che sarebbe stato più corretto avvisare per tempo…

Post questo che quindi vedrà un proseguo, immagino, con degli aggiornamenti.

AL momento lo metto in sospensione augurandovi così voi che leggete una buona giornata.