Realizzato con Amore in 🇮🇹 | Online since 1992 !

Tag: vita

1983 – Lucio Dalla

1983 – Lucio Dalla

Recensioni
A leggere bene il testo di questa canzon di Lucio Dalla si capisce molto bene quanto ad oggi manchi un artista della sua portata. Precursore dei tempi, questa canzone risulta essere attuale ancora oggi che siamo nel 2023. La ascolto e la riascolto e mi resta sempre impressa e rimango convito che per l'epoca in cui è uscita è una grande opera d'arte. Riporto anche a voi il testo della canzone e il vido della stessa. 1983 - Lucio Dalla Le dieci del mattino e mi scoppia la testaCome se avessi bevuto una botte di vinoO fossi stato alla mia festaApro la finestra, è ancora buioButto un urlo per strada, ma non mi risponde nessuno Il mio cuore si è rotto, come uno specchio si è rottoSi è rotto quel bellissimo orologio, ti ricordi, come lo chiamavi tuIl silenzio continua, sono al...

Non sono un boomer!

Diario
Mi hanno dato, con tono dispregiativo, del boomer. Non sono nè mi sento un boomer. "I Boomer li riconosci subito, sono la generazione della casa di proprietà, del posto fisso, delle pensioni. Sono quelli che ci hanno insegnato che prima studi, poi compri casa, ti sposi e fai un figlio. Che ci hanno ripetuto da sempre che se salti uno solo di questi passaggi, hai fallito. Nati tra il 1946 e il 1964 oggi sono ancora tutti li, immobili, in un surreale stato di congelamento generazionale che sembra non voler finire mai. Basta accendere la televisione o leggere i nomi della politica per accorgersi che quella è una generazione che non è disposta a lasciare spazio a chi oggi ha 30, 40 e 50 anni e sta ancora aspettando il proprio turno." Cito quanto sapientemente scritto q...

Giorno 2

Diario
Secondo giorno dell'anno. La città é semi deserta. Poche le auto al mattino. Ci guardiamo in faccia fra le persone che si incrociano sul percorso per andare a lavorare e ci basta un semplice sguardo per condividere, in silenzio e in pochi frammenti di secondi, le medesime imprecazioni. Le televisioni, intorpidite dalle notizie del periodo, si fossilizzano sul riproporre film a tema natalizio come se non ci fosse un domani, a dibattiti di vario genere e gusto (talvolta dubbio) sulla scomparsa del Papa emerito Benedetto XVI. Siamo un popolo strano. Per anni abbiamo vissuto con due Papi in carica e più di tanto non ci abbiamo fatto caso (giusto per non essere scurrile...) Adesso tutti parlano. Indubbiamente restiamo esperti e tuttologo sempre e comunque... intanto il ...

Sostenitore INFJ-T

Diario, Vari
Questo pare essere il mio tipo di personalità secondo un test effettuato online. Rispondendo a diverse domande ecco quale è stato il risutato che ne è uscito fuori. Ora riporto alcune delle caratteristiche in questo post, così chi mi conosce bene, può , nel caso, confermare oppure rispondere cosa ne pensa. Sarei curioso di conoscere anche il vostro tipo di profilo. Per scoprirlo potete provare anche voi a rispondere alle domande che trovate a questo link. Il tipo di personalità del Sostenitore è molto raro, costituendo meno dell’un per cento della popolazione, ciononostante lascia il proprio segno nel mondo. Le personalità del Sostenitore hanno un innato senso di idealismo e di morale, ma ciò che le distingue da altri tipi di personalità idealistiche è la loro risolutez...

Tu quanto vali?

Diario, Vita
“Perchè tu vali!” E’ questo il motto di una pubblicità di sicuro effetto… ma quanto ci crediamo realmente? Sappiamo dare un reale valore a noi come persone?Non mi riferisco al numero di likes che si riceve su un post o ai commenti che si attirano in casi di polemiche pilotate o di discussioni d facile presa… Mi riferisco proprio a noi come persone… Riusciamo a dare un peso reale, un valore tangibile alla nostra persona, a quello che siamo, a quello che trasmettiamo o che comunichiamo agli altri? Bhè, sarà il periodo, ma a essere onesto, personalmente, per quel che mi riguarda, credo di essere abbastanza svalutato e di valere ben poco… Mi accorgo che passa una immagine di me che nemmeno a me piace poi così tanto sinceramente… Nel cercare di analizzare la cosa ho cercato anch...

Nascondi_no

Diario, Vita
Fin da piccoli, fra le tante attività ludiche che si imparano, il gioco del nascondino si annovera fra i preferiti. Sebbene sia un gioco, per molte persone diventa, forse inconsciamente, uno stile di vita. Quando si gioca a nascondino, se non si é la persona che si occupa della conta, occorre preoccuparsi in breve tempo di riuscire a trovare un buon rifugio e riuscire così a nascondersi dalla persona che ha il compito di trovarti. Questa la dinamica del gioco che si impara da bimbi. La sindrome di Peter Pan, evidentemente, riporta alla memoria questa dinamica a coloro che, anche fa adulti, amano cimentarsi in questa pratica. Non si tratta di un gioco ma di un vero e proprio stile di vita, forse involontario, inconscio ma comunque spiazzante. Per talune persone é un modo ...

La bellezza del “buongiorno”

Diario
Una delle più belle e sane abitudini è quella di augurarsi buongiorno. La "missione" realmente difficile è quella di riuscire a mantenere questo spirito iniziale, per tutto l'arco della giornata. Essere ben predisposti (per non utilizzare un termine che potrebbe già indisporre a nizio post), è un buon esercizio per aiutarsi in primis, e poi aiutare anche le altre persone. Fare una colazione, anche solo un caffè o qualche cosa di caldo che "riscalda" l'animo o mangiare un frutto o una colazione rapida e "effcace" è già un buon nizio. Quando si incontrano le persone per strada si riconoscono subito coloro che hanno bisogno di un buongiorno da quelle che è bene evitare. Avere uno scambio di saluto, un cenno di educazione, talvolta anche solo un semplice sorriso; aiuta ad avere...

Ciao! Io ero Pietro

Diario, Storie, Vita
…è tardi e qui, in questa stanza in cui sono, mi sento solo. Dopo tutto il via vai di oggi sono un pò stanco… E' stata una giornata pesante oggi.. E' iniziata prestissimo e onestamente non sono in piena forma… perdonatemi… Io ero Pietro, quello che quando ti vedeva ti mandava i bacini con la mano con dei sorrisi grandi grandi che risaltavano i miei bei occhi chiari… Io ero Pietro, quello che amava giocare con la terra, la sabbia nel giardinetto si casa e che appena vedeva una persona nuova si nascondeva dietro le gambe di mamma e papà…. Io ero Pietro, quel bimbetto di appena un anno e otto mesi, che appena incontravo il cane bianco e nero che festoso mi veniva incontro subito avevo un po' di paura ma poi volevo tanto giocarci insieme perché era divertente…. Io ero Pietr...