leinonsaQuante volte vi siete imbattuti/e in questa frase? Quante volte magari l’avete usata voi?
Oggi come oggi, per essere visti, per essere conosciuti, bisogna frequentare luoghi, fare vita sociale, essere al centro degli eventi e nel limite del possibile essere al centro di quegli eventi…
Per mia scelta, sono abbastanza restio a questo tipo di imposizione come stile di vita… un pò come a tutte le imposizioni forzate in fondo…
Capitano dei periodi nella vita di ogni persona in cui ci si sente particolarmente soli, anche senza esserlo! A volte provi a fermarti un attimo per respirare, per analizzare quanto fin qui fatto, quanto fin qui ottenuto e alla fine cosa scopri? Scopri che alla fine si è sostanzialmente soli…. I miei amici sono realmente pochi… Si possono contare sulle dita di una mano monca… A volte è un bene, c’è chi dice meglio pochi ma buoni… ma così….
Non sono mai stato, credo, quello che rompe o disturba gli altri…proprio per paura di disturbare di essere inopportuno… e forse sbaglio perchè alla fine anzichè passare per discreti si passa per orsi, per scontrosi e solitari… si crea il vuoto intorno e credetemi…parlando in una stanza vuota fa paura anche la pesantezza dell’eco…
Ecco che quindi arrivo al dunque… “Lei non sa chi sono io…” certo non lo potrò mai dire e fortunatamente! Mi piace mischiarmi fra le persone, rimanere uno fra i tanti…
Rifletto su: “Lei non sa chi sono io…” ma io non sono nessuno e non mi pesa per nulla!

Buona giornata e buona e serena vita bella gente!

Di fm-web

Scopri di piĂą da FMTECH

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading