Ridicoli. Siamo semplicemente ridicoli!

Ultimamente stiamo rasentando davvero l’apice della ridicolaggine…

  1. Nel mondo popolato da social, di persone che passano più tempo davanti a uno schermo, e non importa se questo sia di cellulare, computer o altro…. ci si preoccupa e ci si di essere catalogati?

Siamo davvero ridicoli! Siamo, volenti o dolenti, catalogati dalla nascita… Vi ricordate il cinturino in cui, appena usciti dal grembo materno, inseriscono nome, peso, gruppo sanguigno e quant’altro? Bene! La prima catalogazione effettiva parte da lì (anche se già da prima….)

Via via che le ore scorrono, ecco che veniamo catalogati per mille e mille cose… medici, scuole, esami clinici, tasse, servizi di ogni tipo (mense, gite, attività ricreative, sportive, ludiche ecc ecc)…

Ma poi vogliamo dircela tutta? Vi sono persone che si lamentano di brutto della catalogazione, ricordando eventi dolorosi come quelli avvenuti durante la Grande Guerra… e oi siamo noi per primi a denunciarci e catalogarci?

Lasciamo perdere numeri di carta di identità, di previdenza sociale, di telefono o quant’altro… la prima vera e propria catalogazione di massa la stiamo autorizzando semi silenziosamente noi e con il nostro assenso…

Chi più chi meno sui vari social a condividere, a taggare, comunicare, sbirciare, curiosare, taggare, comunicare, citare, criticare e giudicare, riferire, riportare insomma….farci e farsi spontaneamente catalogare… (ci avevate mai pensato?)

Con le banche dati salvate nei data center ecco che nascono applicazioni in grado di dirci cosa faremo (i . nuovi preveggenti e santoni del nuovo millennio…) Altro che cartomanti, santoni o altro… superati/e oramai…da pensionamento!

App che sanno consigliarci cosa, quando e come fare,… che imparano da ciò che cerchiamo e facciamo, monitorando le nostre abitudini, i nostri comportamenti… cosa fare e quando farlo… Lo è già per le vacanze 2018.. App che sanno consigliarti quando partire, che strade prendere, quale siano gli esercenti più economici o di nostro maggior interesse…

Rassegniamoci, rassegnatevi e mettetevi il cuore in pace! Anche da morti (giusto per rimanere coerenti con la nostra esistenza…) saremo catalogati  (e continueremo/continueranno…) a pagare…

Quindi, e non si tratta lo specifico di un ragionamento politico ma semplicemente di coerenza, non scandalizzatevi all’idea di essere catalogati/e perchè…di fatto… che lo si voglia o meno  si è già e da sempre catalogati/e… quindi che ci/vi scandalizzate a fare?

Inutile… è la conferma che siamo noi i veri ridicoli a credere di riuscire a difendere l’indifendibile e a farci mettere le fette di salame/mortadella ( o ciò che preferite voi) davanti agli occhi….

Di fm-web

Scopri di più da FMTECH

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading