Proprio così! Una nuova ondata di attacchi, in primis alle istituzioni e/o ma poi a ttutti noi, comuni mortali, sta, in queste ore, ineteressando sempre di più la massa. Tanto che se ne arriva a parlarne nelle edizioni dei vari telegornali nazionali.

L’Agenzia Nazionale che si occupa della sicurezza dei principali sistemi informatici, segnala, invita e avverte che siamo, da tempo, sottto attacco mirato di hacker che pongono così i giornali e telegionarli nazionali la tematica in prima pagina.

Sarebbero migliaia i server compromessi e infettati da virus inoculati da hacker nel tempo e che vengono “risvegliati” per arrestare diversi sistemi nevralgici del Paese.

L’allarme viene lanciato per università e ospedali ma senza dubbio non è legato solo ed esclusivamente a queste attività.

Il fatto è che potrebe essere decisamente più grave di quanto si dia a vedere. Infatti se ben si pensa , ad oggi, non c’è un solo sistema che non si appoggi alla tecnologia e all’informatica.

Dai social network, ai siti personali (ne sono un esempio), alle associazioni, alle istituzioni, ogni singolo pc può essere una potenziale “vittima”.

Si tratta di vera educazione digitale alla sicurezza ed è lampante che ci manca e che si dimostra essere una falla che presta il fianco debole a chi invece sfrutta proprio le debolezze e la leggerezza di certi comportamenti per colpire e fare dei danni.

Indubbiamente se ne parla e se ne parlerà ancora perchè, tremo, che non si fermerà semplicemente lì. Secondo me, e spero di sbagliarmi, si tratta esclusivamente di una avvisaglia destinata a sviluppars nel tempo.

Vedremo… Nel frattempo bene è aggiornare e tenere al passo i vari sistemi preposti alla difesa di eventuali attacchi e prestare maggiore attenzione alla nostra vita digitale.

Buona vita bella gente e a presto!

Di fm-web

Scopri di più da FMTECH

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading