Il 2024 è appena iniziato, eppure è già un anno ricco di eventi, che si preannuncia come uno dei più importanti degli ultimi decenni.

Sul fronte sportivo, l’anno sarà caratterizzato da due grandi eventi internazionali: le Olimpiadi di Parigi, che si terranno dal 26 luglio al 11 agosto, e gli Europei di calcio, che si svolgeranno in Germania dal 14 giugno al 14 luglio.

L’Italia, che ha vinto l’Europeo nel 2021, sarà la grande favorita per la vittoria finale, ma dovrà vedersela con squadre forti come Francia, Spagna, Germania e Inghilterra.

Sul fronte storico, il 2024 è un anno importante per la memoria nazionale. Il 25 aprile si celebrerà il 77° anniversario della Liberazione, mentre il 2 giugno si celebrerà il 70° anniversario della nascita della Repubblica Italiana.

Questi sono solo alcuni dei principali eventi che ci attendono nel 2024. Un anno che sarà ricco di sfide, ma anche di opportunità.

70 anni di televisione italiana

Il 2024 è anche l’anno del 70° anniversario della nascita della televisione italiana. Il 3 gennaio 1954, infatti, andò in onda la prima trasmissione televisiva italiana, “La prova del nove”, condotta da Enzo Tortora.

In questi 70 anni, la televisione italiana ha attraversato un’evoluzione straordinaria, diventando uno dei media più importanti del nostro Paese.

La televisione ha contribuito a formare l’opinione pubblica, a diffondere la cultura e a intrattenere gli italiani. Ha raccontato la storia del nostro Paese, ha fatto conoscere personaggi famosi e ha regalato momenti di gioia e di commozione.

100 anni di radiofonia italiana

Il 2024 è anche l’anno del 100° anniversario della nascita della radiofonia italiana. Il 27 marzo 1924, infatti, andò in onda la prima trasmissione radiofonica italiana, “La radiotelefonia italiana”, condotta da Guglielmo Marconi.

La radiofonia italiana ha avuto un ruolo fondamentale nello sviluppo della nostra società. Ha permesso di comunicare con le persone anche a distanza, di diffondere informazioni e di intrattenere il pubblico.

La radio ha raccontato la storia del nostro Paese, ha fatto conoscere personaggi famosi e ha regalato momenti di compagnia e di svago.

La mia esperienza radiofonica

Anche io ho avuto la fortuna di far parte del mondo della radiofonia italiana, e di festeggiare questi due importanti anniversari.

Iniziai la mia carriera radiofonica nel 1987, interrotta solo dall’anno della leva militare.

Fin dagli esordi ho avuto la possibilità di collaborare con diverse emittenti radiofoniche valdostane, ricoprendo diversi ruoli.

Ho intervistato personaggi famosi, ho condotto programmi di informazione e intrattenimento, e ho avuto la possibilità di conoscere e di apprezzare il mondo della radiofonia da vicino.

Dal 2018, conduco un programma radiofonico quotidiano, che va in onda dalle 8 alle 9 del mattino. In questo programma, ho la possibilità di parlare di attualità, di cultura e di sport, e di confrontarmi con i miei ascoltatori.

A conclusione di questo post, vorrei esprimere la mia profonda riconoscenza nei confronti di coloro che mi ascoltano e nei confronti di coloro che negli anni mi hanno dato la possibilità di parlare liberamente, credendo in me.

Grazie a voi, posso fare il mio lavoro e condividere con voi le mie passioni.

Spero di continuare a tenervi compagnia per molti anni ancora, sempre che mi sia permesso e che a voi vada!

Di fm-web

Scopri di più da FMTECH

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading