L’amministrazione comunale di Villa del Conte, in provincia di Padova, ha dato vita ad un’iniziativa davvero speciale: “Radici vive”.

Il progetto prevede la piantumazione di 13 nuovi alberi nei parchi pubblici del territorio, ognuno dei quali sarà intitolato ad uno dei nomi più diffusi tra i bambini del comune.

I nuovi arbusti, tutti autoctoni come il frassino, l’acero e il carpino, saranno accompagnati da una targa di intitolazione che riporterà il nome di un bambino o una bambina.

Un modo per rendere i parchi più vicini alle persone e alla comunità, e per educare le nuove generazioni al rispetto dell’ambiente.

I nomi scelti, sette femminili e sei maschili, tra cui Chiara, Paolo, Anna, Riccardo, Maria, Luca, Mattia, Sofia, Giulia, Pietro, Alberto, Francesca e Alice, riflettono l’impegno dell’amministrazione per l’inclusione sociale e il rispetto di ogni singola persona.

“Ogni albero sarà piantato con amore e cura, simboleggiando la nostra gratitudine per ogni nuova vita che ha contribuito a rendere il nostro comune un luogo speciale”, ha commentato la consigliera alle politiche giovanili.

“Questi alberi saranno testimoni delle nostre speranze per il futuro e della nostra volontà di preservare e proteggere la bellezza della natura che ci circonda”.

Secondo me una splendida iniziativa da seguire e dove possibile copiare e riportare nei nostri territori.

“Radici vive” è un progetto davvero lodevole che merita di essere seguito e, perché no, imitato da altre amministrazioni comunali. Un modo semplice ma efficace per educare le nuove generazioni al rispetto dell’ambiente e per creare un futuro più verde e inclusivo.

E tu, cosa ne pensi di questa iniziativa?

Lascia un commento qui sotto e condividi questo articolo sui tuoi social per far conoscere questa iniziativa a più persone possibile.

Di fm-web

Scopri di più da FMTECH

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading