Strano a dirsi ma capitano anche queste cose!

Lo riporta il sito dell’agenzia ANSA.

La sanzione di 74 euro pare sia stata saldata da una commissaria della polizia municipale di Firenze che, a titolo personale.

La persona a cui era stata comminata la multa, ha scritto al Sindaco e al Comandante della municipale, chiedendo una sospensiva della stessa oppure di poterla pagare con ore di lavoro socialmente utile, in quanto impossibilitato a pagare somma.

L’operaio, al momento senza lavoro, padre di famiglia, nella lettera cercava di spiegare il momento di difficoltà che stava vivendo.

Nello scusarsi per aver imboccato una corsia preferenziale in un momento di distrazione, commettendo l’infrazione appunto.

La commissaria sensibile alla storia lavorativa dell’operaio rimasto senza lavoro ha deciso di pagare lei la multa come gesto di solidarietà.

L’uomo ringraziando e visibilmente commosso, ha detto che appena ne avrà la possibilità, restituirà il denaro alla commissaria, grato ad ella per il gesto fatto.

Questo denota che ai giorni nostri esiste ancora un briciolo di buonsenso e di sensibilità verso le vicende altrui e che per fare del bene basta guardarsi attorno per scoprire un sacco di vicende interessanti. Come questa.

Buona giornata.

Di fm-web

Scopri di più da FMTECH

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading